Non posso fare a meno di sorridere quando vedo fornitori di applicazioni BI / Planning legacy, che non molto tempo fa ridono di Power BI , che escono con la loro “Integrazione Power BI” dopo che Microsoft ha rivoluzionato il settore. Questi sono il più delle volte nient’altro che “un discorso di marketing” per costruire sulla consapevolezza di Power BI e di un uso molto limitato in scenari di applicazioni di vita reale.

In genere, si tratta di un oggetto visivo che esegue il rendering di una delle pagine dell’applicazione Web all’interno di Power BI (o peggio, semplicemente utilizzando l’aspetto di Power BI nella propria app senza alcuna utile integrazione di Power BI), rispettivamente spostando i dati dai loro archivi dati proprietari ( che in genere richiedono licenze costose) a uno con cui Power BI può funzionare.

Il rendering di una pagina Web in Power BI non è una “integrazione”

Un difetto di queste “integrazioni di report di pagine Web” è che non utilizzano affatto le caratteristiche e lo scopo unici di Power BI, ad esempio l’applicazione in entrata e in uscita di una selezione che filtra altri contenuti nel report. Il rendering di una pagina Web senza connessione ad altri elementi di Power BI è di scarso valore quando non sono disponibili informazioni dettagliate attraverso la visualizzazione delle dipendenze incrociate.

Versatile funzionalità di pianificazione della modellazione / gestione del progetto o “solo visualizzazione stupida”

Nessuna delle “integrazioni di Power BI” dei fornitori legacy, di cui siamo a conoscenza, utilizza realmente la potenza di Power BI. Ciò richiede in genere un’ampia gamma di oggetti visivi di Power BI che consentono scenari versatili di pianificazione / previsione, consolidamento e gestione dei progetti. Attualmente l’unico provider in grado di offrire questo, con tra l’altro le credenziali di una soluzione Microsoft Preferred e la scelta di Power BI Editor è Acterys .

Lo spostamento dei dati tra piattaforme diverse non funziona per i requisiti di pianificazione in tempo reale

L’approccio “spostare i dati in giro” è altrettanto problematico: gli scenari di pianificazione richiedono una risposta immediata. Un processo che richiede lo spostamento di dati tra piattaforme diverse non potrà mai raggiungere questo obiettivo.

Nessuna autenticazione integrata

L’aspetto finale è l’autenticazione: le applicazioni BI legacy in genere utilizzano i propri meccanismi di autenticazione che non si integrano con Power BI.

In sintesi, si consiglia di porre le seguenti domande per valutare se un’integrazione con Power BI è efficiente e di utilizzo pratico o solo una bottiglia di olio di serpente:

Domande da porre:

  1. Tutti gli aspetti dell’integrazione possono rispondere alle selezioni in altri oggetti visivi di Power BI?
  2. Per visualizzare i dati in Power BI: è necessario spostare i dati dell’applicazione BI legacy in un altro archivio dati?
  3. L’integrazione supporta uno dei metodi di autenticazione standard di Power BI che abilitano il Single Sign On (SSO), rispettivamente un altro meccanismo che evita agli utenti di dover accedere di nuovo su ogni istanza in cui il “report integrato” viene utilizzato rispettivamente dopo ogni aggiornamento dei dati in Power BI.
  4. Quale funzionalità di pianificazione è realmente disponibile in Power BI? Si tratta solo di visualizzare i dati o si dispone della versatilità per coprire tutti gli aspetti dalla modellazione, la pianificazione visiva alla gestione dei progetti e le modifiche transazionali paragonabili a: Acterys Power BI Visuals & Apps

Per qualsiasi domanda, confronto e dimostrazione dell’unica piattaforma completa di pianificazione e analisi finanziaria che si integra perfettamente con Power BI e supporta tutte le funzionalità, in genere una frazione del costo totale di proprietà dei fornitori legacy, contatta il nostro amichevole team di live chat.

Available in: Inglese Tedesco Francese Spagnolo Olandese

Related Post